Cosa farà il Ministro Bonafede per risolvere la crisi nelle carceri italiane?

Mia interrogazione al Ministro della Giustizia

A dieci giorni dalle prime proteste e rivolte nelle carceri italiani la risposta del Ministro Bonafede appare purtroppo inadeguata, anche rispetto ai contenuti del Decreto Cura Italia. E’ vero che la precaria situazione degli istituti di pena nazionali viene da lontano, ma è altrettanto vero che l’attuale risposta all’emergenza carceraria non è stata all’altezza. Anche a fronte della crisi sanitaria dovuta al COVID19 che interessa sia i detenuti che il personale di polizia penitenziaria. Tutti i paesi più gravemente colpiti dalla pandemia del Coronavirus hanno messo in campo dei piani per il contenimento del contagio e azioni per la detenzione domiciliare, persino un regime come l’Iran. 

Per queste ragioni ho presentato una interrogazione al Ministro della Giustizia Bonafede per capire quali azioni intenda intraprendere per affrontare la crisi sanitaria del COVID19 nelle nostre carceri, così come la questione del sovraffollamento, nonché la gestione del DAP da parte del suo responsabile Francesco Basentini.